sm-logo-2020
Cerca
Close this search box.

Sales Page efficace: costruisci la tua pagina di vendita

sales page efficace copertina

Tabella dei contenuti

Le sales page sono uno strumento di vendita molto efficace, sia per vendere servizi che per vendere prodotti.

Non sono siti web mono-pagina, sono pagine indipendenti dal tuo sito, ma non dal tuo brand. Sono landing page che, invece di essere usate per la lead generation, vengono create con lo scopo di vendere un prodotto o servizio.

Mettiti comodo, perché stiamo per darti la guida definitiva alle sales page.

Pronto a far impennare le vendite?

Perché investire in una sales page?

Perché investire in una sales page invece che creare una pagina servizio/prodotto sul sito?
La sales page è una pagina di destinazione in cui mandare il traffico proveniente da diverse azioni di marketing: dalle strategie di remarketing, alle campagne Google ADS.

La sales page è una pagina, indipendente, studiata in modo tale da mantenere alta la concentrazione dell’utente che ci atterra.

I motivi per cui una sales page è un ottimo investimento sono tanti, i principali:

  1. Puoi fornire tutte le informazioni più importanti al tuo target,
  2. Puoi usarla per dissipare i dubbi sul tuo prodotto o servizio,
  3. Puoi usarla per fare upsell e vendere insieme al prodotto/servizio un altro prodotto/servizio correlato,
  4. Puoi facilmente monitorarne le performance e intervenire.

Se la tua azienda è agli inizi e ancora non hai un sito, puoi iniziare a vendere partendo proprio da una sales page.

Cosa non può mancare in una sales page efficace

Le sales page non hanno strutture fisse. Ognuna funziona a modo suo e dipende molto da cosa si deve vendere, a chi e da chi vende.
Tutte le sales page efficaci, però, presentano gli stessi elementi, che non puoi trascurare.

Il contenuto lo decidi tu, ma devi inserire delle parti che ti assicurano che la pagina farà il suo lavoro: vendere.
Vediamo 5 elementi fondamentali per la tua sales page.

1. Il bisogno del target

Il bisogno del target deve essere al centro della tua sales page. Parti da un pain point, un punto di dolore, parla al target del suo bisogno, fagli capire che lo conosci bene e che per questo hai creato il tuo prodotto/servizio. Vuoi aiutarlo, perché tu ci sei già passato, sai cosa sta vivendo e sai come aiutarlo. Tu e solo tu sei la soluzione al suo disagio.

Le persone non comprano oggetti o servizi, le persone comprano soluzioni ai loro problemi.

E allora parlagli dei loro bisogni, tocca tutti i pain point che hai individuato e mostragli i benefici.

2. Punta sui benefici che la tua offerta porta sul mercato

Se le persone comprano soluzioni ai propri problemi e non beni o servizi, allo stesso modo tu per vendere non devi puntare tanto sulle caratteristiche della tua offerta, quanto sui benefici che essa porta a chi la sceglie.

Confuso? Ti spieghiamo meglio!

Per portare una persona ad acquistare da te è ovvio che ti serva un prodotto o un servizio di suo interesse. Quello che spesso viene trascurato è che le persone sono interessate a conoscere come quello che gli offri risponda alle loro esigenze e, soprattutto, come migliorerà la loro vita acquistando da te.

Le caratteristiche del tuo prodotto/servizio sono importanti e ti servono anche a differenziarlo da quello dei tuoi competitor, ma sono i benefici che la persona avrà, che la spingeranno ad acquistare.

La sales page è il posto ideale in cui creare uno storytelling che racconti alla potenziale clientela la trasformazione che la tua offerta porterà nella sua vita. Creare una storia potente è il miglior modo per far immedesimare un potenziale cliente e fargli provare sensazioni positive, toccando le giuste leve. Sembra esagerato, lo sappiamo, ma sappiamo altrettanto bene che per vendere bisogna suscitare le giuste emozioni.

3. Le recensioni per rassicurare i clienti

Le recensioni sono uno strumento potente per convincere le persone a scegliere te. Conoscere l’esperienza che hanno avuto i tuoi clienti scegliendo i tuoi prodotti/servizi rassicurerà le persone e le renderà più inclini a sceglierti.

Nella tua Sales Page devi inserire uno spazio in cui condividere le recensioni dei tuoi clienti.

Se la pagina di vendita riguarda un nuovo prodotto o servizio e quindi non hai recensioni, nessun problema. Puoi usare i feedback che hai ricevuto per altre vendite. L’importante è mostrare che hai già avuto clienti e che di te ci si può fidare.

Il modo migliore per condividere una recensione è inserire nome e cognome della persona, la sua foto e qualche riferimento che permetta ai possibili nuovi clienti di verificare che quella persona esista. In questo modo eviterai che le persone pensino che ti sia scritto da solo una recensione positiva. Credici: capita più spesso di quanto tu possa immaginare!

Sales Page efficace bisogni del cliente

4. Copywriting persuasivo: lavora sulla persuasione

Il miglior modo di vendere è lavorare sulla persuasione e le sales page sono la quintessenza dell’habitat naturale di questa tecnica.

Il copywriting persuasivo è quel tipo di scrittura per la vendita che usando delle leve specifiche va a innescare tutta una serie di sentimenti positivi in chi legge. Serve a prendere per mano il lettore e a portarlo dritto dritto verso il bottone con la call-to-action.

Molto spesso quando si scrivono le sales page si ricorre a toni apocalittici alla: “compra da me o fallirai di certo!””
Non funzionano più.
Per anni si è ricorsi a un marketing aggressivo che puntava su leve emotive che mettevano a disagio il potenziale cliente, istillando paura o puntando su un principio di scarsità talmente stringente da sembrare irrealistico.

Oggi i clienti sono più consapevoli, hanno molti più strumenti per prendere decisioni e sono assuefatti alle vecchie tecniche di marketing.

Non devi spaventarli o farli sentire degli idioti per vendere. Devi rassicurarli, raccontagli le cose così come sono. Fai promesse che puoi mantenere, dipingi scenari auspicabili, ma reali.

Se vendi ombrelli, parla della meravigliosa fattura delle tele che usi, di quanto sia bello il rumore della pioggia che ci cade sopra e di quanto sia solida la struttura, che non si rompe al primo soffio di vento. Racconta che vendi ombrelli fatti per durare e per accompagnare le persone nella vita di tutti i giorni.
Ma non arrivare all’inverosimile. Nessuno crederebbe mai che con i tuoi ombrelli possa viaggiare come Mary Poppins.

La persuasione funziona perché crea empatia, non stravolge la realtà, ma accoglie l’ordinario e lo usa per creare un immaginario comune.

Il tutto per far compiere all’utente un’azione: comprare!

5. Call-to-action che spingono davvero all’azione

La call-to-action, o chiamata all’azione, è il culmine di un lavoro di persuasione. Ma per funzionare e non rovinare il lavoro fatto fino a quel momento, bisogna strutturarla bene.

Quali sono le caratteristiche di una CTA che funziona?

La CTA che funziona:

  1. è chiara,
  2. contiene un verbo d’azione (clicca, iscriviti ecc.),
  3. è diretta,
  4. non lascia ambiguità,
  5. indica una sola azione,
  6. è supportata da un incentivo.

Gli esempi più comuni sono: “Prova ora”, “Iscriviti adesso”, “Inizia il periodo di prova”.

Punta sull’urgenza, ma esplica chiaramente cosa succede nel momento in cui ci si clicca sopra.

Una call-to-action non è fatta solo di una buona scelta di parole. È inserita all’interno di un bottone.
Il bottone è una parte fondamentale della sales page e spesso viene sottovalutato.

Forma, colore e posizione influenzano i clic che può ricevere.
In una sales page possono esserci anche più di una call-to-action, perché vanno progettate in modo tale da raggiungere gli obiettivi di business per cui è stata costruita.

Può esserci una prima cta per richiedere un contatto, per coloro che sono più scettici e una seconda per l’acquisto diretto, per esempio.

Ma ognuna di queste call-to-action deve essere inserita in un bottone.
Perché? Perché la nostra esperienza di utenti ci ha abituati a riconoscere i bottoni come elementi su cui cliccare per eseguire una transazione.

Se metti una cta in un collegamento testuale, chi legge penserà che lo stai mandando su un’altra pagina e probabilmente non cliccherà e non completerà l’azione che ti aspettavi.

Come si scrive una sales page

In parte abbiamo già parlato di come scrivere una sales page, ma vogliamo darti tutti gli elementi che ti servono e spiegarteli bene.

Una pagina di vendita deve aprirsi col racconto del problema del potenziale cliente. Descrivi uno scenario e inizia a proporre la soluzione: il tuo prodotto o servizio.

L’headline, il titolo iniziale, è fondamentale, perché è quella che cattura l’attenzione del lettore e lo aggancia.
L’incipit è quello che lo convince a continuare a leggere. Poi ci sono i ganci, che lo trascinano nella lettura fino al bottone con la CTA.
I ganci devono dare risalto a informazioni rilevanti e vanno sparsi con strategia nel testo, che deve rimanere sempre brillante, dalla prima all’ultima parola.

Parti dal beneficio che porti e vai verso la tua Unique Selling Proposition: il motivo per cui scegliere te e nessun altro. Devi giocare con l’empatia e portare la persona a riconoscersi nella tua offerta. Soprattutto, va sottolineato cosa rende te, il tuo prodotto/servizio, diverso da tutto ciò che c’è sul mercato.

Poi c’è il prodotto o servizio che va descritto nei suoi dettagli rilevanti. Quanti inserirne dipende da quanti ne servono per far sì che le persone abbiano un’idea chiara di cosa gli stai vendendo. Bisogna che sia molto chiaro cosa stanno acquistando.

Riprendiamo l’esempio degli ombrelli. Se vendi ombrelli per la pioggia, sarà scontato che siano impermeabili, per cui più che puntare sull’impermeabilità della tela, magari punta sulla loro fattura, se sono fatti con un tipo particolare di materiale, descrivi cosa lo rende diverso dagli altri. La struttura dell’ombrello è diversa dagli altri sul mercato? È più resistente? Spiega perché. Se vendi ombrelli tascabili, poco importa che siano pieghevoli, quello è il minimo, piuttosto spiega che il sistema con cui si piegano è automatico e l’ombrello si richiude da solo premendo un bottone, senza bisogno di intervenire in altro modo. Con i tuoi ombrelli non ci si bagna in nessun caso.

A questo punto subentra la creazione di un immaginario che consenta di provare delle emozioni positive. Elenca tutto quello che di positivo otterrà chi sceglierà il tuo prodotto o servizio. Devono essere benefici concreti, tangibili, niente di astratto. Questo approccio è ottimo quando stai lanciando sul mercato qualcosa di innovativo, strano, non comune e le persone sono molto più diffidenti del solito.

Poi c’è la parte che crea più imbarazzo: il prezzo!
Niente sorprese per chi atterra sulla tua sales page: prezzo, spese di spedizione, politica dei resi e rimborsi tutto in chiaro. Nessun segreto.
Non c’è niente di peggio che essere incuriositi da un prodotto e non sapere quanto costa, iniziare le procedure di acquisto solo per scoprire il prezzo e poi rendersi conto che ci sono anche le spese di spedizione.

Dì quanto costa il tuo prodotto o servizio e se ci sono le spese di spedizione: niente sorprese, chi è interessato comprerà più facilmente.
Se vendi servizi e hai bisogno di fare un preventivo, puoi specificare un prezzo di partenza, per permettere ai potenziali clienti di farsi un’idea. Se questo non è possibile, spiega che i tuoi preventivi sono personalizzati sulle esigenze del cliente e hai bisogno di informazioni per fare la tua migliore offerta economica.
Non lasciare nulla al caso.

Tutto questo va fatto creando un testo che deve rispondere, da un punto di vista tecnico, a tre punti:

  • chiarezza,
  • tono di voce,
  • ritmo.

La chiarezza è fondamentale. La sales page non è il posto dove fare esercizi di stile, dimostrare la propria padronanza dei periodi complessi e cose simili. Deve essere tutto chiaro come il sole. Il testo non deve lasciare dubbi e dovrebbe anticipare tutte le possibili obiezioni del cliente.

La scrittura chiara ti aiuta con quelli che sono i 2 tipi di utenti di internet: il lettore frammentario e il lettore attento.
Il frammentario legge qua e là, con poca attenzione, per cui scrivere chiaro è fondamentale per agganciarne l’attenzione e portarlo a leggere di più.
L’attento è quello già interessato che legge ogni singola parola, qui la chiarezza ti aiuta ad aiutarlo a leggere tutto e ottenere tutte le informazioni che desidera.

Il tono di voce delle tue sales page deve essere in linea con quello del tuo brand. Il TOV è un pezzo importante della brand identity. Rappresenta il suono della tua voce quando le persone ti leggono, ti aiuta a distinguerti dai competitor e a rimanere più impresso nella testa di chi legge.
Le pagine di vendita devono “parlare” con la tua voce, questo aiuterà a farti riconoscere.

Se sei agli inizi e la sales page è la tua prima forma di investimento online per vendere la tua offerta, puoi comunque iniziare a investire nella tua verbal identity. Sfrutta questa opportunità per iniziare a strutturare la tua identità di brand.

Infine, il ritmo. La pagina di vendita deve avere un buon ritmo. Deve mixare frasi più dense e corpose con frasi più musicali. Stimolare la fantasia dosando verbi d’azione e descrizioni, così che chi legge abbia un’attivazione e subito dopo un momento più calmo in cui rilassarsi, per essere incalzato dopo poco da un altro verbo che gli richiede di fare qualcosa.

Le frasi brevi vanno usate con strategia per suggerire un cambio di scena, un plot twist, come nei migliori libri di narrativa. Chi legge va accompagnato, ma va anche sollecitato.
E il ritmo non è dato solo dal sapiente uso delle parole, ma anche da un ritmo visivo.
I grassetti vanno usati per guidare l’occhio, tenerlo sullo schermo, attivare la sua attenzione davanti a parole o frasi importanti al fine di portare la persona a conversione.
Alternare periodi brevi a periodi lunghi spezza la monotonia e mantiene vivo l’interesse.

Grafici con le performance di una sales page

Design, ottimizzazione seo e usabilità di una sales page efficace

Tre elementi tecnici importanti per una sales page efficace sono: il design, l’ottimizzazione seo e l’usabilità sui dispositivi mobili.

Design di una sales page

Il design di una sales page gioca un ruolo centrale nella sua efficacia.
Le pagine di vendita non devono avere grafiche invasive, che distraggano chi legge. Devono rendere “l’ambiente” gradevole e sostenere la persona nella lettura.
Ma devono anche essere ottimizzate, permettendo alla pagina altissime performance tecniche. La pagina deve essere veloce nel caricamento e il design deve adattarsi a ogni tipo di dispositivo da cui può essere fruita.

Ottimizzazione seo di una sales page

Una sales page è una pagina che va pubblicata su internet e deve essere indicizzata dai motori di ricerca. Anche se investirai in una campagna Google ADS per portarci traffico qualificato, la pagina deve essere ottimizzata in ottica seo.

Le keyword sono fondamentali per una sales page e vanno gestite nel migliore dei modi, ma l’ottimizzazione seo non è solo questione di keyword. Devi lavorare anche sulla semantica del contenuto, sul suo significato.
Hai bisogno di un tema leggero, che funzioni bene sia da un punto di vista di user experience, esperienza utente, che di performance tecniche.

Ottimizzare in chiave seo una sales page è meno complesso di ottimizzare un intero sito web, ma è altrettanto importante.

Usabilità della sales page

Una sales page, proprio come un sito web, deve essere usabile su ogni dispositivo. Deve essere responsive e rimanere usabile anche dallo schermo di uno smartphone.
Ricorda che oggi la maggior parte dei primi contatti tra un brand e un cliente avviene online e da mobile. La tua sales page potrebbe essere proprio il tuo primo punto di contatto con la tua clientela. Non sottovalutare questo aspetto.

Errori comuni nella realizzazione di una sales page

In oltre 20 anni di attività qui a Staff Millennium abbiamo creato tantissime sales page e altrettante le abbiamo analizzate e salvate da un sicuro insuccesso.

Quali sono gli errori più comuni che abbiamo riscontrato? Possiamo riassumerli in 3 punti.

  1. Non sciogliere i dubbi. La sales page deve vendere e per farlo deve convincere chi ci atterra che quello che gli sta vendendo sia l’unica e la migliore soluzione alle sue esigenze. Il primo errore che abbiamo riscontrato e continuiamo a riscontrare è non sciogliere i dubbi del potenziale cliente. Dare per scontate alcune informazioni, non chiarire come funziona il processo di acquisto e non fornire le informazioni essenziali su quello che si sta vendendo. Una sales page efficace anticipa i dubbi e le possibili domande degli utenti.
    Da cosa deriva questo errore? Da una scarsa conoscenza del target e da un’analisi di mercato poco accurata o, nella maggior parte dei casi, non fatta.
    Non puoi vendere se non conosci nei dettagli il mercato in cui ti muovi e le persone target di riferimento
  2. Non ottimizzare il processo di acquisto. Sai quante sales page abbiamo trovato in cui non si capisce come acquistare? Abbiamo perso il conto.
    Le azioni che permettono di finalizzare un acquisto devono essere poche e semplici.
    Ottimizzare il processo di acquisto è un imperativo.
    Le persone devono cliccare sul pulsante che le porta a comprare sapendo già cosa aspettarsi. Niente sorprese sui prezzi o sulle spedizioni. Niente prezzi senza iva, che poi al momento del check-out lievitano e portano le persone ad abbandonare. Il processo di acquisto di una sales page deve essere lineare, chiaro e semplice.
  3. Non testare. Le sales page vanno testate. Cosa significa?
    Significa che bisogna monitorarle, vedere come performano e intervenire a correggere quello che non sta funzionando, in modo tempestivo.
    Molto spesso una sales page viene messa online e lasciata lì, ad aspettare che qualcuno arrivi.L’A/B test è imprescindibile. Ma che cos’è?
    Quando investi in una sales page dovresti investire in una strategia che al suo interno preveda due versioni diverse della stessa sales page. Vanno mandate online due versioni che differiscono per alcuni elementi: cta, aspetto dei bottoni, form, visual, struttura della pagina, testi e anche menù. Si parte tracciando e monitorando come le persone interagiscono con la versione A e la versione B e andando ad implementare quello che funziona meglio, così da ottenere la sales page più efficace per il target a cui ci si rivolge.

Vendi con una sales page

Avrai capito che una sales page, che all’apparenza sembra una semplice pagina web, non è per nulla semplice da creare e da gestire.

Anche se si tratta di un’unica pagina richiede molte competenze tecniche, monitoraggio e intervento. Se ne devono occupare dei professionisti.

Una pagina di vendita è un elemento importante in una strategia di digital marketing, spesso è il primo passo che un’azienda compie per testare il terreno e capire se valga la pena portare online la propria azienda.
Non puoi sbagliare, non puoi affidarti al caso. Spenderesti comunque soldi e li spenderesti in vano.

Gli investimenti vanno sempre ragionati e a nessuno piace sprecare budget. In Staff Millennium supportiamo le PMI italiane da oltre 20 anni col loro digital marketing e sappiamo come muoverci e come rispondere alle loro esigenze.

Se vuoi vendere con successo i tuoi prodotti o servizi online, prenota ora una call gratuita col nostro esperto!

Costruisci con noi la tua sales page

Condividi

Ricevi altri contenuti e consigli gratuiti!

Accedi alla nostra community dedicata ad imprenditori ed aziende: DigitalBiz

logo digital biz
staff-millennium-fav-w